Diario S1 G4.75. Personaggi: Marianna

Diario S1 G4.75. Personaggi: Marianna

Aggiungi un posto a tavola
che c’è un amico in più
se sposti un po’ la seggiola
stai comodo anche tu,
gli amici a questo servono
a stare in compagnia,
sorridi al nuovo ospite
non farlo andare via
dividi il companatico
raddoppia l’allegria. (Johnny Dorelli – Aggiungi un Posto a Tavola)

Marianna UcriaMarianna, conosciuta anche come Marianna Ucria, discende direttamente dall’ultimo ramo degli arabi bianchi di Sicilia, quelli della provincia di Agrigento.

Pigiama, sigaretta, insulto, un carattere mediorientale in un corpo dalla pelle bianchissima e trasparente, quasi quanto il latte senza lattosio.

E’ un mix di simpatia ed antipatia, come un biscotto “ringo” però pubblicizzato male (la scena delle mani che si danno il cinque quanto è patetica?).

Ha una scala di “pesantezza” tutta sua, anzi di regime familiare. In alcune giornate può raggiungere il livello 5: “omicidio volontario”.

Fidanzata, anzi compagna, ci tiene a dirlo, di Borabonno, è una amica da lunghe chiacchierate senza senso, di quelle che spesso ispirano inconsapevolmente questo diario.

Ama cucinare, specialmente gli spaghetti, anzi i “rustichelli” della “Tomasello”, che di solito scola al terzo minuto di cottura, quando hanno appena raggiunto la consistenza dell’alluminio e non ti resta che giocarci a shangai.

Il suo piatto forte è senza dubbio la cheesecake al limone. Senza limone. Ma anche il ragù senza ragù o la pasta al forno senza passaggio forno. Anche se, a dir la verità, la mia preferita resta sempre la aglio, olio e peperoncino, senza aglio e peperoncino.

Love.

Ha un grande sogno nel cassetto; diventare una “gattara” di professione, ispirandosi a quella dei Simpsons. Ci sta lavorando con impegno, ha già due mici e per ora sta seguendo un corso di insulti incomprensibili e perfezionando il lancio del gatto.

Marianna William GaltNel frattempo le sue giornate a casa scorrono tra una telefonata con la madre ed una con la sorella, accendendo la macchinetta per l’ennesimo caffè che farà da traino per una nuova sigaretta.

Marianna è anche lei infatti disoccupata e come me, riempie le sue giornate di pensieri che la demotivano.

Momentaneamente però, per impegnare il tempo, ha deciso di provare con la carriera da studente. Devo dire che le riesce veramente bene.

Condividi: