Diario S6 G8. Son tutti belli i familiari del mondo

Diario S6 G8. Son tutti belli i familiari del mondo


Guardo una foto di mia madre
Era felice avrà avuto tre anni
Stringeva al petto una bambola
Il regalo più ambito
Era la festa del suo compleanno
Un bianco e nero sbiadito
Carmen Consoli – In bianco e nero

Quante volte nella vita avete sentito dire -“mia madre da giovane era bellissima”- . Ecco appunto, tante.

Solo che voi le madri di queste persone le conoscete e sapete pure che, pur non essendo ancora vecchissime, hanno l’aspetto di un diavoletto della Tasmania!

Sono tutte attorcigliate su loro stesse, arruffate e coi baffi che manco il sergente Garcia. Vorresti dirgli: oh, guarda che tua madre la conosco eh!?!

E invece no! Colpevoli, restate silenti davanti a queste affermazioni e continuate le amicizie come se nulla fosse.

Una cosa sbagliata, sbagliatissima; qualcuno dovrà pur dirlo come stanno le cose!

Perché lo capisco che ognuno di noi è convinto di essere la sintesi di un rapporto sessuale tra Brad Pitt e la Venere di Morgantina, ma è arrivato il momento, di dirlo: non è così!

Eh, ma dovresti vedere tu quanto era bella mia madre da giovane!!!

Il motivo di questa affermazione non è ancora certo, ma siamo tutti convinti che i nostri genitori, da giovani, fossero stati tutti degli attori mancati.

Ad essere sincero, non so da dove venga questa convinzione, probabilmente dal fatto che i familiari della mia generazione avessero pochissime foto e che quelle poche istantanee fossero il frutto di occasioni particolari in cui a scattare era pure un fotografo professionista.

Già, perché ovviamente sto parlando di persone con i genitori dell’età dei miei, tra i 60 e 70 anni e forse più; oggi tra selfie e macchine fotografiche a basso costo, di fotografie siamo pieni e affermazioni del genere sarebbero impossibili.

Che poi, se ci pensate, non sarebbe neppure statisticamente possibile! Eppure, la stragrande maggioranza dei miei coetanei è convinta così. Senza intravedere all’orizzonte che in realtà, i propri genitori, sono dei cessi.

E dunque, se vi stanno dicendo pure che somigliate precisi sputati a vostra madre o a vostro padre, probabilmente siete un cesso pure voi e non trovano un modo carino per dirvelo senza farvi offendere!

Ora lo sapete.

Condividi: