Diario S4 G27. Corso per aspiranti clochard

Diario S4 G27. Corso per aspiranti clochard

La Sicilia prepara i suoi giovani migliori ad uno splendido futuro da clochard. Un corso di 900 ore per apprendere le fondamenta della vita da barbone

Piña colada e tequila
Hasta la vista señor
che bello fare mattina a baya del sol
come era bella la vita
Hasta la vista señor
la notte al chiaro di luna a fare l’amor
oh oh oh oh (Ricchi e Poveri – Hasta la vista)

clochardIeri, per scherzo, ho pubblicato sulla mia pagina Facebook (qui), un finto bando della Regione su di un fantasioso corso di Clochard. Lo ripropongo sul blog giusto per tenerne memoria.

La Regione Siciliana sta avviando un corso di formazione professionale per Clochard da 900 ore. Il corso è studiato per colmare il gap continentale tra barboni italiani, in Italia si chiamano da sempre così, e clochard stranieri. E’ prevista la partecipazione a coppie, anche di fatto. Ai partecipanti le ore verranno pagate in buoni “Tavernello” o commutate in “canigghiola” per piccioni.

Il programma del corso prevede le seguenti materie: 2 ore per orientamento e pettinatura rasta; 100 ore di linguaggio internazionale dei segni di fanculo; 100 ore di diritto internazionale sui tessuti da sacco; 200 ore di scrittura sotto dettatura per cartelli; 100 ore di nozioni fondamentali di psicologia seduttiva verso quelli che mangiano davanti ai bar; 100 ore di incartamenti per vino; 50 ore tecniche rapide di estrazione dentale; 50 ore di ripetizione di “non sono stato io” davanti ad un pubblico ufficiale; 5 minuti di fondamentali d’igiene personale; 197 ore e 55 minuti di stage ospite al pronto soccorso;

L’Assessore alla Formazione e al Lavoro ha dichiarato che “obiettivo del corso, è preparare i ragazzi siciliani ad una sempre maggiore richiesta di esperienze di vagabondaggio europeo”. Si dice commosso anche il Presidente della Regione: “questo corso è innovativo e preparativo. Apre un percorso virtuoso sempre più vicino ai poveri di questa Regione e che regala opportunità di crescita per i nostri ragazzi all’estero”. “Da domani, come da tempo ci chiedeva l’Europa, anche i nostri giovani, sapranno elemosinare correttamente in tutte le lingue parlate del nostro continente ed integrarsi nel tessuto di povertà di tutto il pianeta”.

Per informazioni contattare il C’apri di Barolo Barballo allo 09874121349123131 ore pasti. Astenersi perditempo ed Hipster.

Condividi: