Diario S4 G8. Basilico spicato

Diario S4 G8. Basilico spicato

Il basilico, per noi basilicò, non va mangiato da una piantina che sia inferiore a 10 cm. In poche parole va mangiato spicato

Il basilico si è seccato e ha lasciato gli odori al vento…
Ma ognuno di noi ha un profumo che scioglie i ricordi in un solo momento e penso al mio pesto e non solo quello…
E per il tempo che verrà cresceranno i raccolti e basterà solo curarli meglio, solo guardarti meglio, solo ascoltarti meglio
(Pier Cortese – Il basilico)

basilicoCaro diario, ci risiamo un’altra volta. Studi che nessuno è interessato a conoscere, ci informano che anche il basilico può essere cancerogeno ma solo ad alcune condizioni: cioè se lo mangiamo quando non è “spicato”.

Il “metileugenolo” contenuto in essa infatti, sostanza classificata come cancerogena nel 2000 dal “National Program of Toxicology”, si trova nelle piante che stanno sotto la soglia dei 10 centimetri.

La scoperta è emersa “grazie” agli studi sul pesto genovese doc ad opera del Centro di Biotecnologie di Genova. Possiamo però stare tranquilli; la notizia è nota dal 2000 ed è da tempo che per questa salsa, almeno per quella già pronta in commercio, si usano per sicurezza piante da 18/20cm.

Insomma, pianta nana, non fa buon brodo. E mi sono giocato due detti in un colpo solo. Olè.

Ma il basilico, balisicò per molti di noi, rappresenta molto di più di un semplice prodotto alimentare. Ad esempio per me è il legame con mia Nonna. Lei teneva una pianta enorme nel balcone di casa e come facesse a mantenerlo vivo tutto l’anno resterà per me sempre un mistero. Non moriva mai.

Quando cucinava era solita inviarmi in missione di raccolta, era un gesto semplice, elementare, che mi faceva sentire grande, importante. E’ uno dei ricordi che mi torna in mente ogni volta che compro o raccolgo delle foglie fresche.

Per questo posso affermare con convinzione d’essere sentimentalmente legato al basilico e nessuno potrà mai sottrarlo alla mia dieta.

Neppure quando ci diranno che “spicato” non sa di niente.

Condividi: