Anno 2017. Giorno 0. Una storia a puntate

Anno 2017. Giorno 0. Una storia a puntate

Che resta di un sogno erotico se
al mattino è diventato un poeta
se a mani vuote di te
non so più fare
come se non fosse amore
se per errore
chiudo gli occhi e penso a te.
Se
per innamorarmi ancora
tornerai
maledetta primavera
che imbroglio se
per innamorarmi basta un’ora
che fretta c’era
maledetta primavera
che fretta c’era
se fa male solo a me. (Loretta Goggi – Maledetta Primavera)

Nei weekend il #diariodiundisoccupato si trasforma. Le pubblicazioni tradizionali lasceranno il posto ad “Anno 2017”; un racconto satirico/futurista, a “trasi e niesci”, su quello che accadrà con le prossime elezioni nazionali, regionali e comunali che si terranno appunto nel 2017. Vivremo le avventure di William Galt contattato dal “futuro”.

anno2017_Giorno_0Nel frattempo vi  rassicuro: ho comprato la penna nuova per disegnare. Anzi n’accattavu cincu.

Vi lascio con un’ anticipazione sul post della settimana prossima.

William, che poi sono io, in una notte tormentata riceve una visita che lo lascerà decisamente preoccupato. Un uomo ansioso gli rivelerà eventi che modificheranno il corso della storia di questo paese. In un clima di tormentata paranoia, mi ritroverò invischiato in vicende e sotterfugi che coinvolgeranno l’intero panorama politico attuale.

Il primo post andrà online Sabato 3 ottobre.

Per il resto, ci leggiamo lunedì col Diario.

Condividi: